April 30, 2019

Please reload

Post recenti

"Coerente" è meglio (anche per gli immobili)

April 10, 2017

1/3
Please reload

Post in evidenza

1 miliardo di dollari per progettare l'invisibile?

October 5, 2018

Tutti noi abbiamo sentito parlare del Feng-Shui

Io, devo ammetterlo, non sono assolutamente esperta di questa disciplina, sebbene ne condivida l'obiettivo principale (fare stare meglio le persone grazie ai luoghi in cui vivono), e le basi da cui partire per arrivare a questo obiettivo (l'uso consapevole dell'energia, del non visibile).

Mi ha colpito molto questo breve ed efficace video relativo ad un progetto realizzato in Cina, nella città di Hangzhou.

CLICCA QUI per il video in alta definizione (via Facebook).

 

 

Come ogni progetto, può piacere o non piacere. Ma ciò che mi ha colpito di questo complesso di edifici, non è la sua forma visibile, quanto l'attenzione posta alla progettazione della parte non visibile.

In questo progetto è stato infatti investito 1 miliardo di dollari per incanalare energia positiva all'interno egli edifici.

 

Hanno investito una somma inverosimile
per invitare la buona energia del fiume all'interno del complesso.

Hanno investito una somma inverosimile per progettare
qualcosa che NON SI VEDE.

Hanno investito sull'intangibile prima che sul tangibile.

 

Hanno progettato in funzione dell'obiettivo primario che qualsiasi Architetto e costruttore dovrebbe avere: far stare bene le persone.

La mia domanda, ovviamente provocatoria, è: ma questi cinesi si sono bevuti il cervello oppure la sanno molto lunga?

Un'altra domanda: è possibile avere lo stesso risultato (portare buona energia) anche senza seguire canoni e regole prestabilite?

 

Io ho la mia personale visione, ma mi piacerebbe sapere la vostra ;-)

 

PS nel video lo speaker cita "è un'antica CREDENZA cinese che la posizione degli oggetti possa influenzare l'energia del luogo". Si parla di credenze, non di certezze scientifiche. Credenze che hanno determinato il successo del Feng-Shui. 

Dunque potrebbe essere solo una questione mentale?

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Cerca per tag