April 30, 2019

Please reload

Post recenti

"Coerente" è meglio (anche per gli immobili)

April 10, 2017

1/3
Please reload

Post in evidenza

La nostra casa: luogo “Sacro”?

October 11, 2017

Nel corso della storia, persone di ogni cultura hanno sempre sostenuto che l’ambiente potesse influenzare l’uomo.

 

I luoghi sacri ne sono un esempio: il luogo sacro è quello in cui una persona, proprio grazie al luogo stesso, riesce a collegarsi con dimensioni più alte di sé, riesce a sentire il profondo collegamento con la Natura, con ogni cosa che l’Universo include.

In un luogo sacro la paura scompare, il mondo viene percepito come buono, ci si sente tutt'uno con gli altri.

Il varcare la porta, anche in termini metaforici, di un luogo così significa in realtà varcare una nuova dimensione di sé.

 

Un luogo è reso sacro anche alle persone che lo hanno reso tale. Cosa significa? Significa che l’atteggiamento che una persona, o meglio ancora, molte persone, hanno verso un luogo, determina le caratteristiche, le potenzialità, gli effetti di quel luogo sulle persone stesse.

L’intenzione che una persona ha nel creare un luogo, l’emozione che una persona sperimenta in un luogo, i pensieri che vengono emessi in un luogo, sono tutte informazioni che vengono registrate indelebilmente dal luogo stesso.

 

Oggi la scienza moderna sta confermando che azioni, pensieri, emozioni, non sono plasmati solo dai geni (per fortuna!!!), dalla neurochimica, dalla storia, dalle relazioni, ma anche, e fortissimamente, dall'ambiente che ci circonda.
Questo dimostra che ciò che diamo ad un luogo, il luogo ci restituisce.

 

L’ambiente che ci circonda può essere il nostro luogo di lavoro, l’hotel nel quale trascorriamo le vacanze e, in primis, la nostra casa.

Associare il termine “luogo sacro” alla propria casa può spaventare, forse, alcuni. Dipende dal significato che noi attribuiamo al termine sacro.

Se per noi solo l’edificio “Chiesa” è un luogo sacro, perché lì vi è il culto della religione, allora sarà difficile che riusciamo ad aprirci alla visione che anche la nostra casa possa diventare un luogo sacro. È comprensibile.
Ma se per noi il termine sacro assume un significato diverso – ad esempio legato alla conoscenza di noi stessi in quanto parti di un tutto- allora qualsiasi cosa, anche un luogo, può diventare sacra perché ci può fare comprendere qualcosa di noi. 

 

Dunque nella mia visione qualsiasi luogo può diventare sacro, anche la nostra casa: qualsiasi luogo ha la potenzialità di aiutarci a riconnetterci con la nostra parte più profonda, darci vitalità, benessere, sicurezza.

In un luogo così, il tempo perde significato, ci dimentichiamo di guardare l’orologio e di controllare le email. Le paure scompaiono, insieme alle emozioni negative.

 

Può sembrare inverosimile che un luogo come la nostra casa possa avere certi effetti, e può sembrare utopistico e fantasioso che, al termine di una giornata di duro lavoro, possiamo permetterci il lusso di isolarci e farci coccolare dalla nostra abitazione. In realtà bastano pochi minuti, magari strappati a Facebook o a quelle mail che ci seguono ovunque, anche in bagno talvolta... ;-)

 

Come fare? Occorre innanzitutto cambiare il modo di relazionaci con la casa. Questo è e sarà  oggetto di altri articoli.

 

La nostra casa è una risorsa tutta da scoprire, sta a noi scegliere se vedere o non vedere ciò che essa può fare di nuovo e straordinario con noi e per noi.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Cerca per tag